Skip to main content

Saluti a tutti

35 replies [Last post]
apix92
Offline
Joined: 02/05/2018
Posts:

Salve, mi chiamo giuliano e ho acquistato una niva urban nuova. Sto in fase di rodaggio e vorrei qualche consiglio in generale da voi esperti per  godermi a pieno questa vettura. Appena presa ho notato che dopo aver fatto una salita su strada normale si è accesa la ventola poi poco dopo spenta. È tutto normale? 

Rispetto ai vecchi modelli c'è davvero un sostanziale miglioramento a livello meccanico? 

 

 

LadaClassic
LadaClassic's picture
Offline
Joined: 04/04/2017
Posts:

 Buonasera Giuliano e benvenuto nel forum.  Sei il primo con la Urban, con la Classic (identica dal punto di vista meccanico ad eccezione di parte dell'impianto elettrico) siamo invece già in tre. Tutti gli altri iscritti hanno modelli precedenti, sia 1.6 sia 1.7.

Nell'area "Tecnica" del forum puoi già trovare alcune info interessanti, alcune ti avviso un pochino stravaganti (le mie!!!!!), intanto qui rispondo al tuo quesito diretto: Sì è normale.  In fase di rodaggio, sopratttutto direi nei primi mille km, il motore tende a scaldarsi un pochino troppo, le due elettroventole comandate dalla Electronic Control Unit (ECU), possono azionarsi in condizioni in cui dopo il rodaggio  NON si azionano, fermo restando che il motore di tutte le Lada Niva 4x4 in alcune condizioni di guida appare un po' in debito d'ossigeno, ma è normalissimo per una fuoristrada come la nostra, non bisogna allarmarsi. Tieni comunque d'occhio la lancetta temperatura, non devi permetterle di toccare la zona rossa (inizia a 115 gradi) in fase di rodaggio, ne va della salute della tua auto nel periodo a venire. Sarebbe anche bene non spegnere il motore al termine di una salita o di altro percorso faticoso con le ventole ancora accese: se è possibile, far fare un breve defaticamento alla vettura.

Per quanto riguarda la seconda domanda, un po' anzi molto difficile dare un giudizio oggettivo, direi che più che di miglioramenti bisognerebbe forse parlare di cambiamenti, secondo me in peggio se si guarda all'utilizzo in fuoristrada della macchina, in meglio - ma con alcune riserve - se si guarda alle prestazioni su asfalto. 

Manuela - Кукушка 

apix92
Offline
Joined: 02/05/2018
Posts:

 Sì certo la macchina non la spengo con le ventole accese e comunque in fase di rodaggio sto molto accorto. Ho letto diversi interessanti argomenti, come la tecnica dell overfil e altro, devo dire che sono anche un po' impaurito di tutti i problemi che mi potrà dare speriamo bene... ora me la godo così visto che è la mia prima macchina nuova. 

LadaClassic
LadaClassic's picture
Offline
Joined: 04/04/2017
Posts:

 Ti spiego i due motivi principali perché la Niva è purtroppo tristemente famosa per essere regolarmente afflitta da problemi:

1) soprattutto in Italia, alcuni proprietari non fanno gli indispensabili interventi di manutenzione previsti dopo il rodaggio; inoltre la maggior parte di chi pure li esegue, lo fa (suppongo per ragioni di garanzia) affidando l'auto alle cosiddette officine autorizzate, autorizzate cioè,  scusa se lo dico senza peli sulla lingua, a far danni.

2) collegato in parte al punto 1, in Italia e non solo, Niva o non Niva, la gente spesso ragiona così: l'auto costa poco, ci spendo poco anche per la manutenzione. 

Overfill: non è così indispensabile come si crede, si basa tutto su un equivoco: in molti libretti di manutenzione e persino manuali d'officina per molti anni è rimasta indicata la capacità scatola cambio relativa al cambio a 4 marce: 1,35 litri. Ora come vedi c'è scritto correttamente 1, 6 litri, certo ce ne puoi mettere 0, 1 o 0, 2 litri in più,  fino a 2 litri complessivi anche se vuoi, ma la cosa più importante è evitare l'olio con specifica GL5, è deleterio per il cambio, ci va messo il GL4 in barba alle indicazioni della casa madre.

Manuela - Кукушка 

apix92
Offline
Joined: 02/05/2018
Posts:

Scusami ma non ho esperienza al riguardo, io curo molto i mezzi e come manutenzione sono sempre dell'idea che prevenire è meglio che curare, come manutenzione post rodaggio e anche nel tempo tu intendi cambio olio motore riduttori differenziale etc... ? Poi sempre i soliti controlli dei livelli ingrassaggi vari etc... no?  

Allora quando deciderò di cambiare olio al cambio optero per un gl4 cosi magari si ammorbidira un po giusto? 

Grazie delle delucidazione che mi date, e scusate per tutte le domande ma voglio trattare il ferro sovietico meglio che posso!!!

LadaClassic
LadaClassic's picture
Offline
Joined: 04/04/2017
Posts:

 Ciao e grazie a te per l'attenzione che dedichi alla tua nuova Lada, magari tutti si comportassero così! 

Manutenzione post rodaggio è una cosa, manutenzione successiva un'altra, alcune operazioni vanno effettuate regolarmente, altre saltuariamente,  altre solo in caso di necessità, ne parliamo magari un po' per volta, siamo in quattro finora in questo forum che abbiamo la Lada 4x4 russa nuova o seminuova.

Tieni conto che devi "sentire" la macchina, devi ascoltarla, non è un pezzo di ferro punto e basta, ad esempio già prima degli interventi post rodaggio puoi renderti conto, guidandola, se i bulloni del riduttore sono serrati correttamente oppure sono laschi, non hai segnalato anomalie quindi direi tutto regolare.

Non voglio s' intende farmi gli affari tuoi, ma se la porti in officina dopo il rodaggio ti consiglierei di sincerarti che nel cambio mettano un olio gl4 (fa lavorare molto meglio i sincronizzatori delle varie marce e non corrode il bronzo contenuto nella scatola del cambio): il migliore è il Castrol 75w90. Se non lo vogliono fare, ricambialo tu dopo qualche mese, spendi poco, è un'operazione facilissima alla portata davvero di tutti (me compresa!!!). Alla luce di quel che è capitato a me e pare anche ad altri, mi raccomando di tenere sotto controllo l'aspetto del liquido freni/frizione,  se è chiaro tutto bene, se è scuro o addirittura nero va cambiato senza indugio.

Ingrassaggi: magari ne riparliamo in area tecnica, le crociere non ci sono più,  a macchina nuova magari andrebbe "ingrassato" il sottoscocca, ma è meglio usare la cera, evita in ogni caso il grasso spray, non va bene, ci si attacca sopra la sporcizia e alla lunga fa peggio.

Manuela - Кукушка 

apix92
Offline
Joined: 02/05/2018
Posts:

 Sicuramente l'olio del cambio verrà sostituito a costo di farmelo da solo, magari arrivando a 1,8 litri giusto?

Per il liquido della vaschetta freni frizioni che problema ti ha dato?

con queste "nuove trasmissioni" a giunti omocinetici magari perderà un po' in fuoristrada ma a livello di rumorosità e minor manutenzione è tutto di guadagnato no? 

LadaClassic
LadaClassic's picture
Offline
Joined: 04/04/2017
Posts:

 Ciao Giuliano, che bello avere un interlocutore come te qui nel forum! Vedrai col passar del tempo ci aiuteremo a vicenda, questa è la cosa più importante. 

Ok per sostituzione fai da te olio cambio 1, 8 litri (lo scarichi da sotto e lo carichi da dentro l'abitacolo togliendo la leva del cambio messa in folle, all'occorrenza ti daremo tutte le info necessarie ma è davvero semplicissimo). Come sai tra i 2000 e i 3000 km vanno anche sostituiti olio motore e filtro (l'olio messo in fabbrica è un 10w30 "invernale", va comunque lasciato dentro in fase di rodaggio, occhio che la mia Lada se n'è pappato un kg in due bocconi, dopo però non ho più effettuato rabbocchi), olio dei tre differenziali lì ci vuole il GL5. 

Liquido freni frizione in pochi mesi il mio è diventato nero, mai vista prima una cosa del genere, nemmeno il mio meccanico, nemmeno in auto dove non è mai stato cambiato per vent'anni. Quasi quasi son pentita di non aver fatto fare un'analisi chimica di questo liquido, ora ho chiesto notizie in area Tecnica agli altri iscritti possessori di Lada 4x4, vediamo se qualcuno risponde all'appello!! Comunque in un sito tedesco ho letto che una componente delle frizione (per dirti quale e come si dice in italiano darò un'occhiata agli esplosi) è solita rompersi di brutto già entro le prime migliaia di km, ne deduco che sia colpa di questo liquido balordo che ci mettono in Russia,  ma prove certe non ne ho!

Giunti omocinetici: non necessitano di manutenzione, necessitano di controlli visivi accurati e di molta pecunia nel portafoglio nel caso dovessero essere cambiati, comunque credo siano piuttosto robusti, almeno spero.... Vero quel che dici, cioè le autentiche fuoristrada (ormai in via di estinzione) hanno i giunti cardanici, più rigida è una fuoristrada meglio è, ma, si sa, alla gente di oggi piacciono le auto "morbide".

Manuela - Кукушка 

apix92
Offline
Joined: 02/05/2018
Posts:

 Il primo tagliando lo farò fare dove ho acuistato l'auto visto che ha l'officina autorizzata ma poi col tempo spero di fare tutto da solo. Per quanto riguarda l trasmissione io penso che se si chiama urban vuol dire che hanno provato a fare una macchina per uso diciamo di tutti i giorni visti i vari confort apportati. Le crociere diciamo sono superate anche se in off road danno qualcosa in più. Poi certo cambiare un giunto non è cambiare una crociera però speriamo con qualche attenzione siano quasi eterni. 

Appena fatto il rodaggio installero il gpl volevo qualche delucidazione al riguardo se conviene mettere un serbatoio supplementare per lubrificare le valvole. Ne ho sentito parlare in fase di montaggio dell' impianto ma penso che vada tutto a beneficio del motore. 

con la giusta manutenzione del motore ho sentito che percorre anche più di 200 mila km è vero? Sono abbastanza discreti? 

Ciao e grazie 

LadaClassic
LadaClassic's picture
Offline
Joined: 04/04/2017
Posts:

 Scusa Giuliano non ho capito il nesso trasmissione-urban, cioè tu  hai comprato una macchina perché,  siccome l'hanno chiamata in un certo modo, vuol dire che offre certe cose?! 

Ribadisco che dal punto di vista meccanico classic e urban sono identiche.

comodita': questione di punti di vista, io ad esempio trovo molto comodi i paraurti di cui la urban e' priva, ottimi anche come panchine mi ci siedo volentieri, ci appoggio i piedi per cambiarmi le scarpe, i miei amici gatti li adorano non voglio macchine anti-gatto. specchietti esterni: io preferivo quelli vecchi regolabili solo dall'esterno ma inclinabili in tutte le posizioni, con quelli attuali non si possono inquadrare le ruote posteriori, un forte handicap in fuoristrada. sedili riscaldabili: non ho freddo al sedere. volante: nella classic anche nei tornanti basta allungare un dito e si suona il clacson, nella urban mi pare di no.

gpl: cedo la parola a chi se ne intende. Cito Wittgenstein: wovon man nicht sprechen kann, darüber muss man schweigen.

Una cosa tuttavia la posso affermare  con sicurezza: con la classic a benzina posso andare dove la urban a gpl non puo', vale a dire al di sotto del primo piano interrato dei parcheggi delle grandi citta' 

 

Manuela - Кукушка 

apix92
Offline
Joined: 02/05/2018
Posts:

 Ma no certo, volevo solo dire che dopo anni almeno si è rivisitata tutta la trasmissione e sul modello urban anche qualche dettaglio interno/esterno. Poi certo quando arrivo già a 80/90 km/h il rumore si fa sentire, ma a noi piace così....

per quanto riguarda il motore che affidabilità ha? Quanti km può durare se trattato bene?